Da Palo Alto (California), il Marketing Facebook annuncia le novità.

Il momento tanto atteso, l’annuncio Marketing su Facebook tanto “spinto” è finalmente archiviato.

Contenti, soddisfatti, delusi, amareggiati… ieri sera in Italia, eravamo tanti a guardare questa novità/risposta di Facebook dopo aver visto l’ideatore del social network Zuckerberg iscritto nelle prime ore di lancio in Google + e nel video-ritrovo, quasi a dimostrare che in prima persona, voleva testare la piattaforma per poi passare all’attacco.

Queste le novità:

La-video-chat-arriva-su-Facebook

Era quasi scontato, dopo l’accordo l’acquisto di Microsoft su Skype si è chiuso l’accordo con Facebook per l’integrazione della videochat, il colosso Google lancia Plus e c’è da notare che, Facebook rende possibile la video comunicazione tra singoli utenti mentre su Google + “Hangouts”, è possibile raggruppare in un “video-ritrovo” fino a dieci utenti.

Testate entrambe, la qualità della videoconferenza e di tutto rispetto ma lo stupore di essere in videochat con 10 persone e non perdere nemmeno una parola, nemmeno un singolo fotogramma, lascia sbalordito anche il più scettico e incallito “facebookista”.

Facebook ha dichiarato di introdurre le chat testuali di gruppo, queste a numero indefinito di utenti, tentativo fallito in prova ma sicuramente, nelle prossime ore, il sistema sarà funzionante. Come dall’immagine mostrata, alcune parti grafiche sono state riviste, l’ambiente chat, viste le novità, era una necessità…

Nulla di eclatante o di non immaginabile e le reazioni sono state abbastanza evidenti; ma la rivoluzionaria notizia di marketing su Facebook, dove è finita?

Fa comunque rumore leggere del raggiungimento, dichiarato da Zuckerberg, dei 750 milioni di utenti… al momento è così ma c’è l’incognita Google Plus che comunque ancora non è pubblico e a leggere dai commenti della chat durante il Livestream della sede di Facebook, lascia molto perplessi.

La video chat Facebook

Nell’immagine, di fianco al tastino rosso “Live” abbiamo visto il numero progressivo di spettatori collegati per vedere e sentire le novità, da quei numeri, dopo i primi 15 minuti di diretta, indicavano un picco di circa 57.000 utenti connessi. Subito dopo l’annuncio e l’immagine blu con le tre icone descrittive, è stato veramente singolare notare con quanta rapidità quel numero è sceso a 51.000 utenti connessi dopo soli 10 minuti.  Circa 40.000 utenti dopo 20 minuti e i commenti nella chat sottostante… tutt’altro che di soddisfazione; anche i giornalisti che hanno fatto domande, non sempre hanno ottenuto risposte e l’articolo di Ben Parr Di Mashable (che vi invito a leggere) è una considerazione a caldo.

In rete sono comparse varie immagini, tra queste (non conosco l’autore):

facebook-delusione

Credo si commenti da sola.

Molta importanza data al social network più famoso del mondo, questo è fuori ogni discussione ma il lancio di Google + ha sicuramente creato qualche preoccupazione sull'”unicità” dello share, ineccepibile, ottima, bella, divertente ma c’è l’aspetto commerciale che esula da quello prettamente ludico dove ci si aspettava qualche cosa di più. Microsoft e Bing non si sono sentite quasi per niente, nell’ipotesi più favorevole per i marketer web, quella di immaginare i contenuti del social, le pagine in prevalenza, negli indici del motore di ricerca Bing.

Una sorta di anti Google e di un “real time” come lo si è vissuto per Twitter in Google, vedere un Bing in “real time” da Facebook; questo poteva essere un annuncio di
marketing su Facebook, quella forse sarebbe stata una vera novità oltre che una boccata d’aria per il motore di ricerca Microsoft che da anni, non risulta essere competitivo rispetto all’ormai “monopolizzante” Google (riferimento al dato di utilizzo italiano).

Uno scenario futuro possibile? Dopo la perdita del Real Time di Twitter in Google, la speranza di vedere una alternativa valida sotto l’aspetto search, non conoscendo ancora il dato Plus e l’influenza che può generare il tastino +1, avendo ancora un indice “tradizionale” e ancora immune da Panda, tutto è ancora da definire e da scrivere. Rimane l’atteso lancio di Google Plus che darà le prime indicazioni sul gradimento del nuovo social network, i rumors dicono che entro il mese di Luglio, sarà aperto all’utenza mondiale… non ci resta che attendere.

Marketing su Facebook o ci si fermerà al lato ludico del social network? Google+ sarà la vera alternativa?

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.