Sitemaps di Google e nuove impostazioni per il Web

Pubblicato il Pubblicato in Motori di Ricerca, Realizzazione siti web

Sempre in fermento il web ma Google batte tutti…

da poco avevamo pubblicato un aritcolo che parlava proprio delle novità pubblicate per il sistema di mappa on-line del famigerato motore di ricerca Google (http://pro.dbatrade.com/wordpress/?p=144) ma dopo appena due mesi, ecco le novità del pannello di controllo delle nostre sitemaps.

Statistiche ricerche google sitemaps 

Tra le novità, la possibilità di differenziare il tipo di statistica e la località con l’inserimento di due menù a tendina per selezionare le differenti possibilità, nel caso di siti che hanno accessi da più data center di Google nel mondo, il menù a tendina della località, conterrà l’elenco di tutti i google.com, google.pl, google.co.uk ecc… dando così la possibilità di differenziare le statistiche e non visualizzarle tutte assieme; veramente utile!

 google mobileArrivano gli applicativi mobili e Google si aggiorna immediatamente… WML/XHTML e CHTML.

Come per gli errori HTTP, con questi due nuovi links, Google ci permette di visualizzare i possibili errori di lettura del motore, time out ecc..

 Cosa che personalmente ho trovato particolarmente utile; lo stato di attesa sitemap: nella precedente versione non era possibile stabilire se Google era in ricezione della sitemap se non visualizzare l’ultimo download e lo stato, Attesa sitemapoggi è possibile stabilire se e quando la nostra sitemap verrà nuovamente letta… anche nel normale re-invio della sitemap, è possibile leggere che lo stato… è di attesa dei dati!

 E Google raccoglie informazioni dagli utilizzatori, come potete vedere in alto a destra, le tre faccine servono per esprimere il proprio giudizio sugli applicativi e le possibilità che offre il pannello di controllo, c’è da sottolineare che nel nostro network di sitemap di siti che gestiamo, questa opzione non era presente in tutti i pannelli di controllo sitemap, sarà un caso? valutazione servizio googleDi fatto però la casualità vuole che questa tipologia di indagine di gradimento era presente ai siti con il maggior numero di visite/mese; possibilissima casualità che teniamo a sottolineare non potendo provare altrimenti…

Configurare la sitemap per posizionare un sito ai primi posti in Google, sembra sempre più facile… anche da amministrare!

Alex

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *