Parametri Google Sitemap

Pubblicato il Pubblicato in W3C Standard e XHTML

Come configurare il SiteMaps di Google:

http://www.dbatrade.com/images/logo_wht_60a.gif

Il webmaster segnala la creazione e la posizione dell’ URL che contiene la mappa/file XML a Google, tramite un account che deve essere appositamente creato all ‘indirizzo :

https://www.google.com/webmasters/sitemaps/login

Esempio di sitemap.xml

Google controlla se la sintassi utilizzata per l’ elaborazione del file XML è corretta e istruisce il suo spider GoogleBot ad immagazzinarne il contenuto, tutte le pagine del sito saranno indicizzate e aggiornate con la frequenza e le modalità stabilite nei parametri di configurazione.

I Parametri:

Ciascun indirizzo che si vuole inserire deve essere posizionato tra i tag url e /url
L”indirizzo assoluto deve essere scritto tra i tag loc e /loc.
Possiamo quindi indicare le opzioni :

lastmod tra i tag lastmod e /lastmod che indica la data di creazione o di ultima modifica del file. Questa opzione definisce l’ aggiornamento del file. Il formato della data deve essere anno-mese-giorno aaaa-mm-gg.

changefreq tra i tag changefreq e /changefreq che indica la frequenza di aggiornamento media di quella pagina . I parametri possono essere “always”, “hourly”, “daily”, “weekly”, “monthly”, “yearly”, “never”. In italiano : “sempre”,” ogni ora”,” ogni giorno”, “ogni settimana”, “ogni mese”, “ogni anno”, “mai”.

priority tra i tag priority e /priority che indica la priorità che bisogna dare a una pagina ed è un valore che può varare da 0.0 a 1.0
Maggiore sarà l’ utilità della pagina per gli utenti, maggiore sarà il valore che imposteremo al tag.

Sitemaps Generator:

Esistono dei validissimi generatori di sitemaps; noi abbiamo scelto i seguenti:

e

http://www.xml-sitemaps.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *